Villa storica

E’ immersa in un parco pubblico e avvolta da piante e erbacce, tanto che sembra abbandonata e dimenticata da secoli al suo destino. Questa meravigliosa villa versa in pessime condizioni, colpita da incendi, atti vandalici e logorata dal tempo e da una mancata manutenzione. Eppure se fosse stata risistemata anni fa, quando non si presentava in tali condizioni o se almeno fosse stata protetta e tutelata a dovere, non si troverebbe sicuramente in questo totale stato di degrado.

JD-gKidTzbiR1WbiJne4H7YfYf0T_a5ewK8OGhQPtoQ

L’area complessiva ha oltre 10mila metri quadrati. Nel 2006 un incendio di natura dolosa ha colpito l’edificio e il tetto è andato parzialmente distrutto. Un nuovo rogo è scoppiato negli anni successivi, nel frattempo sono crollati alcuni solai, ulteriori porzioni del tetto, infissi e intonaci.

3P73W6KGjDlCrFmFSjCb1AUBjWsMfMbQiSUHewtM6ik

Come in altri casi è proprio la mancanza di un controllo costante ad aver contribuito in modo consistente allo sfacelo dell’edificio.
C’è chi, tra noi tre, era passato qui mesi fa, chi anni fa, e la situazione non era così triste. Lungo il perimetro della palazzina sono caduti pezzi di cornicioni e vari decori in pietra, il verde attorno non era mai così incolto, tanto da non lasciare in vista ormai quasi nulla della facciata principale, la più bella, dove nel punto più elevato si notano ancora alcuni mosaici. E’ strano come siano in buono stato, brillano sotto la luce del sole, ma sono l’unica nota vivace in un quadro di incuria. La casa sembra uscita da un film horror. Che manchi un radicale intervento di pulizia e manutenzione da parecchio tempo si intuisce anche dalla presenza, accanto alla facciata laterale, di una cyclette arrugginita e altri rifiuti.

l1nkJyoN4-eogz3KjCMksd5lAqPTTKxb-LE-orSI6PI

Dentro si vedono graffiti, infissi caduti, calcinacci ovunque, solai mancanti, pavimenti inesistenti e una porzione della copertura che ormai non esiste più. I muri sono scrostati, sulle pareti segni di umidità, sui soffitti sbucano pezzi di legno e assi scostate dalla loro originale posizione. Le persone sono entrate a più riprese, negli ultimi decenni, portando via probabilmente quel poco che era stato lasciato un tempo. Resta traccia di qualche scheletro di mobile o suppellettile, ma niente di più.

fX7DRTApSwuEyXl7G0uoSijgwwoSFvo1b-tBkpNU3Lc

Nota curiosa (e fastidiosa) il terreno attorno alla villa è completamente invaso dalle zanzare, quasi cercassero di proteggere, almeno loro, l’antica dimora.

Seguici su Facebook: triesteabbandonata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...