Villa Frommer – Gorizia

E’ incredibile quanti edifici abbiamo incontrato nel nostro cammino caduti in rovina dopo un incendio. Fabbriche, tante scuole e come questa volta anche ville storiche. Sarà perché dopo un rogo i danni sono quasi sempre ingenti e le fiamme causano anche crolli e problemi strutturali pesanti. E così è accaduto pure per Villa Frommer, dimora storica ora rifugio diroccato per senzatetto.
Il palazzo si trova in mezzo a un giardino aperto, a Gorizia, poco lontano da un parco giochi, un’ area dove vediamo gente passeggiare e andare in bicicletta. Accanto a quel che resta della casa ottocentesca spuntano bivacchi recenti e la rete che tenta di delimitare l’edificio è stata danneggiata in più punti. La villa è stata costruita nel 1850, abbandonata dopo un incendio che ha costretto gli inquilini a lasciare la palazzina, caduta in rovina. Lo scorso anno un gruppo di volontari ha ripulito il parco, che in una parte però risulta ancora un bosco intricato.

villa5

Da un lato appare un divieto di accesso, ma scopriamo che non è così, perché dal lato opposto, che confina con un parco giochi, l’accesso non indica nessun limite, in più la gente attraversa il parco in continuazione, quasi nessuno si ferma però accanto al rudere, anche per la quantità incredibile di zanzare presenti. Su un fronte della casa inoltre la fitta vegetazione nasconde resti anche recenti di persone che probabilmente qui bivaccano.

villa1

L’antica dimora venne costruita nel 1850 dai fratelli Frommer, venduta poi al conte Guglielmo Coronini. E’ stata abitata fino al 1990, quando un incendio ha colpito la struttura, finita da allora in un lento abbandono. Si notano ancora tracce della vita passata. Tra la boscaglia si vedono dentro ormai solo muri e pezzi cadenti, il soffitto e i solai non esistono più, spunta però qualche antico fregio, e poi bici arrugginite, una vecchia carrozzina, cumuli di calcinacci che nascondono vestiti e qualche residuo di mobile e pure un’automobile.

villa3

Nel 2013 sul Piccolo si legge: “Di proprietà della Fondazione Palazzo Coronini-Cronberg dal 1990, al momento del rogo ospitava 16 famiglie. Da un giorno all’altro, 31 persone si sono ritrovate senza un tetto sotto cui vivere e da allora nulla è stato più fatto per recuperare la villa o il parco.
Intorno a questo luogo si sono ipotizzati molti progetti, ma per mancanza di finanziamenti poca è stata la sostanza. A monte è andata l’offerta avanzata all’allora Iacp (oggi Ater) per farne alloggi popolari e neppure l’ipotesi Casa dello studente ha mai preso corpo. Negli ultimi due decenni gli unici ad aver usufruito di questi spazi sono stati i clandestini che hanno attraversato il confine prima dell’ingresso della Slovenia nella Ue e gli sbandati che qui hanno trovato – e ancora trovano – un rifugio lontano da occhi indiscreti. Di queste presenze rimangono nascosti nell’erba due bidoni ferrugginosi utilizzati per accendere il fuoco e tre padelle scrostate“.

villa2
Lo scorso anno sempre il giornale parla di una bonifica, iniziata nel 2014, a cura di alcuni volontari che hanno ripulito la parte verde, che però parzialmente tuttora è utilizzata da senzatetto e sbandati, come dimostrano gli oggetti presenti dove la boscaglia è più fitta. Prima dei lavori di sistemazione di alberi ed erbacce, lo stato del parco era pessimo, tanto che la dimora risultava nascosta sia allo sguardo di chi passava per via Rocca, sia di chi si trovava in via del Monte Santo.
Dopo l’incendio gli interventi di possibile risistemazione erano stati considerati fin da subito troppo onerosi. Nel 2008 si è parlato di un interesse di un privato, per trasformarla in casa di riposo, un’idea mai concretizzata. E la villa è rimasta lì, spettrale, avvolta sempre più dal verde e oggetto di continui e inesorabili cedimenti.

Tante altre foto e altri reportage sulla nostra pagina Facebook: Triesteabbandonata in tour

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...