Portineria ex opp

Nel 1908 viene inaugurato a Trieste l’ospedale psichiatrico cittadino, situato all’interno del Parco di San Giovanni. L’edificio che vedremo oggi era l’ex portineria, diventata poi negli anni ’50 un’autorimessa per cadere poi nell’oblio e nel degrado.

1

Negli anni Settanta il Parco è cambiato, si è realizzata una rivoluzione di portata internazionale nel campo della psichiatria, grazie a Franco Basaglia e ai suoi collaboratori. L’ospedale e il Parco si sono aperti alla città. Nel tempo molti degli edifici all’interno sono stati ristrutturati e recuperati con diverse funzioni, laboratori, scuole, musei, luoghi di aggregazione e non solo. Ma questo fabbricato qui è stato dimenticato.

2

Ci troviamo davanti a un rudere, che cade letteralmente a pezzi, sembra quasi una vecchia casa di campagna, un immobile composto da più parti, tra spazi esterni e interni. Invece ha una storia importante alle spalle. La sua costruzione risale al 1882. Fu utilizzato prima come portineria, quindi ingresso ufficiale del comprensorio, poi come deposito per i mezzi. Secondo la scheda tecnica del Comune di Trieste, che ne risulta l’attuale proprietario, è composto da tre corpi edilizi e tre livelli, anche se crolli e danneggiamenti rendono impossibile capire la struttura originale.

3

Quello che si sa dalla storia del sito a livello strutturale è che c’era un edificio a due ali laterali mentre un ampio portone conduceva al parco retrostante. Al momento tutto è in uno stato di profondo degrado, con il tetto crollato in diversi punti, calcinacci ovunque, porte divelte, il verde che copre alcune facciate quasi interamente, tra terrazzini in precario equilibrio e travi precipitate al suolo.

4

Cosa sia successo anno dopo anno è difficile da capire, ma una cosa è certa, qui da tantissimo tempo non esiste manutenzione, controllo e ovviamente interventi di ripristino o pulizia.

5

L’ultima verifica del Comune di Trieste, come mostra lo stesso sito dell’amministrazione, è datata 2005 e definiva lo stato dell’immobile “pessimo”, figuriamoci 12 anni dopo….

 

Seguiteci anche su Facebook, con tantissime foto e altri reportage, pagina Triesteabbandonata in tour

Annunci

Ampia visibilità per Triesteabbandonata

Grande successo per la seconda mostra di Triesteabbandonata allestita e supportata dal centro commerciale Montedoro di Muggia (Trieste).
Del nostro progetto e dell’esposizione ne ha parlato con una pagina intera il quotidiano Il Piccolo di Trieste.

Ma all’inaugurazione abbiamo avuto ospiti anche due colleghi austriaci che hanno dedicato al nostro progetto ben due pagine sul noto giornale Kleine Zeitung.

 

 

 

 

 

 

 

 

Di Triesteabbandonata si è parlato anche su triesteprima.it, sul Gazzettino e tanti altri siti. Siamo stati anche ospiti di una trasmissione Rai3, Buongiorno regione, con un servizio che potete rivedere qui:
https://www.facebook.com/TgrRaiFVG/videos/1810267472571242/?hc_ref=PAGES_TIMELINE

La mostra continuerà al centro commerciale Montedoro fino al 12 febbraio.
Venerdì 10 febbraio alle 10.30 è previsto un incontro pubblico sul tema “Edifici abbandonati, quale futuro?” al quale interverranno rappresentanti delle pubbliche amministrazioni, architetti e studenti, aperto comunque a tutti. Benvenuti in particolare i giovani, che potranno presentare idee di riutilizzo dei beni dismessi. L’idea migliore sarà premiata con un tablet.