Ex hotel-ristorante Paradise – Trieste

L’hotel – pizzeria Paradise è solo l’ultimo di una serie di alberghi abbandonati che abbiamo incontrato sul nostro cammino a Trieste. Si trova a San Dorligo della Valle, dimenticato da anni al suo destino tra porte e finestre distrutte, buchi nei muri, il giardino diventato ormai una giungla, atti vandalici a più riprese, cartelli gettati a terra, ancora con l’ insegna che indicava la sua destinazione.

L’edificio si affaccia sul verde, in un ambiente tranquillo, e le notizie sul suo lento oblio scarseggiano. Pare sia chiuso da una decina di anni e da alcune voci sembra fosse destinato a diventare un piccolo condominio, progetto poi tramontato. Almeno per ora.

La palazzina, di modeste dimensioni, si trova sullo stradone che porta a San Dorligo della Valle e sono tanti i triestini che nel tempo, transitando con l’auto, si sono chiesti come mai si fosse ridotto in quello stato. Alcuni lo ricordano anche come ristorante-pizzeria, dove si fermavano a mangiare. Ormai non resta più nulla, tranne qualche letto, i sanitari distrutti, graffiti alle pareti, che in molti punti sono pesantemente danneggiate e mostrano i segni di chi è passato e ha probabilmente infierito sulle stanze già rovinate dagli agenti atmosferici.

Finora ne abbiamo incontrati tanti di alberghi vuoti o semi distrutti, su tutti l’hotel Obelisco a Opicina o il Belvedere a Sistiana, ormai quasi ruderi. Se la passa meglio l’hotel Montedoro a Muggia, completamente sbarrato mentre vi abbiamo già documentato lo stato dell’ex motel Agip di Duino, abbandonato ancora con tutti gli oggetti all’interno e ormai da anni dormitorio improvvisato di sbandati e senzatetto. Un hotel con tanto di ristorante l’abbiamo trovato anche in Friuli, in un piccolo paese, e ancora a Grado.

Sorprende spesso notare i letti, i tavoli, le cucine, gli spazi comuni, dove un tempo sono passati turisti italiani e stranieri, stupisce come mai tutto sia stato lasciato lì, senza pensare nell’immediato a un progetto di conversione e non si capisce il perché i locali non siano stati almeno svuotati. Peccato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...