L’ex caserma La Marmora

Costruita negli anni ’40, la caserma La Marmora di Tarvisio era nata con l’intento di potenziare la presenza militare italiana lungo il confine italo-austriaco ed era una sorta di piccola città nella città, con 12 edifici principali e altri più piccoli, per complessivi 19.500 metri quadrati circa.
Dopo la sua dismissione diversi progetti nel corso del tempo sono stati ipotizzati, ma come successo per altre caserme, non sono mai decollati.


L’unica zona accessibile ora è quella davanti all’ingresso, il piazzale dove sorge ancora imponente scritta Caserma La Marmora, rovinata dal tempo ma tuttora saldamente fissata alle basi in ferro che sostengono ogni singola lettera. Il fabbricato principale, l’ex palazzina fucilieri, accanto alla strada, ospitava camerate, cucine e altri spazi comuni.
Tutta la zona è chiusa e invalicabile e anche per questo non è stata oggetto di atti vandalici, come purtroppo è capitato a tanti immobili simili sparsi in tutta la regione.


A poca distanza dall’enorme caserma sono ancora visibili diverse abitazioni utilizzate dal personale, oltre ad altri presidi militari dismessi nel tempo a Tarvisio.
Nel 2019 risulta tra i beni messi in vendita dal Demanio, valore, compreso l’ex poligono di tiro, oltre 7 milioni di euro.

Il Demanio ha realizzato alcuni video dove si possono osservare gli interni:
https://www.youtube.com/watch?v=-PfzbD-yIhE
E qui invece gli esterni con una veduta complessiva del sito:
https://www.youtube.com/watch?v=p2_pMNciOec